Le caldaie a doppia condensazione (o a condensazione totale) sono fra le risposte termotecniche più efficaci per soddisfare le odierne richieste di comfort abitativo, che si caratterizzano soprattutto per i prelievi di acqua calda 365 giorni all’anno.

Come è noto la condensazione è una tecnologia nata dall’esigenza di conseguire maggiori prestazioni energetiche nei sistemi di riscaldamento, in linea con le direttive europee a ai protocolli ambientali globali.

Prima di questi obiettivi energetici il vapore acqueo generato dal processo di combustione delle vecchie caldaie veniva disperso in atmosfera (per mezzo del camino) assieme alla sua componente calorica.

Queste caldaie, di vecchia generazione, seppure chiamate ad “alto rendimento”, oggi non possono più essere installate. L’arrivo delle caldaie a condensazione ha permesso al calore latente dei fumi di essere utilizzato per preriscaldare l’acqua di ritorno dai radiatori. Ciò ha determinato anche una minore temperatura dei fumi di scarico e la conseguente riduzione delle emissioni di due nemici dell’ambiente come gli NOx e la CO2. Purtroppo anche le caldaie a condensazione hanno un limite: l’interruzione del “regime di condensazione” durante la domanda di acqua calda per uso sanitario.

Questo ostacolo è stato superato dalla cosiddetta “doppia condensazione” di Cosmogas.

Si tratta dell’adozione di scambiatori innovativi che sfruttano il calore latente di condensazione dei fumi anche durante il prelievo di acqua calda sanitaria.

Quando la temperatura dei fumi scende sotto il “punto di rugiada” (circa a 55 gradi) il valore condensa e torna allo stato liquido. Si ha dunque la liberazione di calore immediatamente sfruttato dagli scambiatori di calore.

Tuttavia, per ottenere questa ulteriore condensazione, è necessario avere grandi superfici di scambio ed elevate efficienze termiche, notevolmente superiori rispetto alle caldaie a condensazione tradizionali!

Gli stessi che troviamo in due brevetti Cosmogas inseriti nelle avanzatissime caldaie a doppia condensazione Mydens e NOVAdens.

Nel primo caso si parla di uno scambiatore a piastre maggiorato in acciaio inox (ben 32 centrimetri di larghezza), nel secondo di un sistema di micro accumulo, battezzato ACQUAJET.

Tutto ciò si traduce, oltre al notevole risparmio, in grande disponibilità di acqua calda e rapidità di servizio.

In termini energetici ne consegue un’efficienza per la produzione di acqua calda sanitaria fino al 20% maggiore rispetto ad una caldaia tradizionale.

Scegliere la doppia condensazione significa aumentare notevolmente il risparmio.

Sei interessato a valutare l’acquisto di una delle nostre caldaie a doppia condensazione?

Contattaci per ottenere maggiori informazioni.



Potrebbero interessarti anche...

03/08/20
La pompa di calore aria acqua è conveniente?

La pompa di calore aria acqua è una pompa di calore che recupera energia dall’aria esterna e la utilizza per riscaldare l’acqua contenuta nei tuoi termo…

26/11/19
POOLdens: lo scaldapiscine con il turbo!

Lo scaldapiscine è un sistema fondamentale per prolungare il periodo balneare anche nelle giornate primaverili o autunnali. Permette infatti il riscalda…

26/11/19
I sistemi ibridi Cosmogas: più abili con le rinnovabili

I sistemi ibridi Cosmogas sanno essere funzionali ed ecologici negli edifici in cui viviamo quotidianamente, e gestiscono alla perfezione l’erogazione d…